Chirurgia funzionale nasale

Forma e funzione: un tutt’uno inscindibile in rinoplastica

Quando si parla di chirurgia funzionale nasale, generalmente lo si fa per sottolineare le differenze esistenti con la chirurgia estetica. Tuttavia nell’approccio di Pietro Palma – e in generale della migliore chirurgia plastica moderna – forma e funzione sono considerati due aspetti inscindibili. Primo tratto della via aerea, il naso svolge una serie di funzioni, alcune delle quali essenziali per la nostra salute: oltre a essere sede dell’olfatto, il naso ha il compito di modificare temperatura e umidità dell’aria esterna prima che raggiunga le basse vie aeree, svolgendo funzioni immunitarie fondamentali per l’integrità della via aerea.

Nessun gesto del chirurgo e nessun risultato della rinoplastica possono essere intesi in chiave puramente estetica: affrontare un intervento di chirurgia plastica nasale come se fosse semplicemente questione di “ritoccare la forma del naso” sarebbe un grave errore concettuale e metodologico. Come avviene nel miglior design, in rinoplastica la forma deve essere pensata intorno alla funzione. Ogni gesto chirurgico deve essere calibrato al millimetro, non come esibizione di abilità tecnica ma in base al suo preciso e insostituibile scopo funzionale. 

Leggi tutto

Chirurgia funzionale nasale: correzione di setto, ipertrofia dei turbinati e valvole nasali

L’elevata complessità dell’intervento di rinoplastica, settoplastica o setto-rinoplastica si deve proprio alla specifica natura del naso come organo polivalente, che differenzia sostanzialmente la rinoplastica/rinosettoplastica da tutte le altre operazioni di chirurgia estetica pura. Pressoché ogni intervento di chirurgia nasale comporta un aspetto funzionale associato all’aspetto estetico che si desidera modificare. La correzione delle componenti funzionali deve essere sempre tenuta in considerazione nell’intervento al naso. Pertanto, più che di semplice chirurgia estetica nasale in opposizione alla chirurgia funzionale nasale, è più opportuno parlare di chirurgia correttiva combinata.

In questi casi la prima fase dell’intervento è la settoplastica, quasi sempre attraverso una incisione interna effettuata subito al di dietro della columella, detta incisione emitransfissa. La complessità tecnica della settoplastica varia in funzione degli aspetti ricostruttivi coinvolti, generalmente più significativi nei casi post-traumatici o post-chirurgici (revisioni o rinoplastica secondaria). In presenza di ipertrofia dei turbinati il trattamento preferenziale è mini-invasivo, con laser o radiofrequenze, e sotto controllo endoscopico. L’uso di strumentazioni motorizzate (debrider) per ridurre il volume interno dei turbinati e/o modifiche della componente ossea viene riservato ai casi più severi o che non hanno risposto al laser e alle radiofrequenze.

Quando necessario, nell’intervento di rinoplastica viene integrata anche la correzione delle aree valvolari del naso. La chirurgia delle aree valvolari richiede quasi sempre utilizzo di innesti cartilaginei autologhi (cioè dello stesso soggetto), prelevati dal setto nasale, dalla conca auricolare e – solo in rarissimi casi – dalla costola. 

Chirurgia funzionale nasale: l’unicità di ogni caso nell’approccio “ibrido” di Pietro Palma (YOUnique Rhinoplasty™)

Non esistono due rinoplastiche uguali perché ogni naso è diverso, e ogni paziente è diverso per personalità e desideri. Il chirurgo rinoplastico deve avere elevate capacità di analisi e dominare un vasto repertorio di tecniche chirurgiche a cui attingere per personalizzare l’intervento: ogni rinoplastica è, nella filosofia di Pietro Palma che ha voluto farne un marchio, YOUnique Rhinoplasty™. La classica suddivisione tra rinoplastica esterna o “aperta” e rinoplastica endonasale o “chiusa” va rivista alla luce di un approccio che privilegia la soggettività del paziente rispetto alla tecnica che il chirurgo predilige. 

Ecco perché la “terza via”, rappresentata dalla tecnica ibrida messa a punto da Pietro Palma (Hybrid Rhinoplasty™) rappresenta una soluzione efficace per massimizzare la personalizzazione dell’intervento. Numero e localizzazione delle incisioni endonasali vengono disegnate a seconda dei bersagli anatomici definiti in fase progettuale e concordati con il/la paziente. Senza rischio di lasciare cicatrici esterne sulla cute della columella e utilizzando “corridoi” anatomici diversi da soggetto a soggetto, la rinoplastica ibrida permette al chirurgo una enorme versatilità, con possibilità di visualizzazione – nei casi in cui sia necessaria – sostanzialmente paragonabile a quella della tecnica aperta.

Chirurgia funzionale nasale a Milano con Pietro Palma

Tra i massimi esperti in rinoplastica in Italia e in ambito mondiale, Pietro Palma svolge da anni intensa attività didattica e professionale a livello internazionale con alta specializzazione, acquisita concentrandosi in modo esclusivo e approfondito sulla rinoplastica e chirurgia nasale (correttiva, funzionale, ricostruttiva e plastica). Alla base della sua filosofia chirurgica la convinzione che per arrivare a padroneggiare una qualsiasi forma d’arte – qual è la rinoplastica nella sua forma più raffinata – occorra una completa e incondizionata dedizione. Per questo da oltre 25 anni la sua pratica chirurgica si concentra in modo esclusivo sul naso, organo fondamentale sia per impatto estetico nell’armonia del viso he per la funzione respiratoria, olfattoria e per la qualità di vita (attività sportiva, sonno, resistenza alle infezioni delle vie aeree respiratorie).

Oggi in ogni branca chirurgica predomina un approccio votato alla mini-invasività che consente di ”mirare” allo specifico obiettivo anatomico da modificare, riducendo i danni collaterali necessariamente insiti in ogni atto chirurgico. In rinoplastica, negli ultimi anni l’evoluzione delle conoscenze anatomiche, delle tecniche e tecnologie operatorie ha comportato un progressivo affermarsi di tecniche di preservazione mini-invasive, utilizzate anche in casi complessi: non solo nelle ricostruzioni strutturali del supporto nasale, ma anche nella chirurgia di revisione

In ogni caso, è compito del chirurgo specialista in rinoplastica disegnare ed eseguire un intervento al naso “su misura” (tailor-made), assolutamente specifico per quel/quella determinato/a paziente. Per informazioni dettagliate e personalizzate su rinoplastica, settoplastica e relativi costi delle procedure è possibile fissare un colloquio conoscitivo con Pietro Palma, tra i maggiori esperti in rinoplastica e settoplastica in Italia e a livello internazionale, contattando: Clinica del Viso (Piazza Repubblica, 21 – Milano – Tel 02.63611932) oppure Casa di Cura “LA MADONNINA” (Via Quadronno, 29/31 – Milano – Tel 02.58395555).


CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'Art. 13 del Regolamento UE 679/2016 (*)

  "La Madonnina"
Clinica del viso