Rinoplastica aperta

Affidati all’esperienza di Pietro Palma per interventi di rinoplastica aperta

L’intervento di rinoplastica (ovvero la correzione chirurgica della struttura esterna del naso) o settorinoplastica (correzione combinata della struttura esterna e interna del naso) ha lo scopo di correggere alterazioni strutturali di varia entità attraverso il rimodellamento del naso. Questo obiettivo può essere raggiunto mettendo in campo diverse tecniche che la letteratura tradizionale suddivide in rinoplastica esterna (anche detta “aperta”) e rinoplastica endonasale (o rinoplastica “chiusa”).
Pietro Palma è uno dei massimi esperti in rinoplastica riconosciuto in ambito nazionale e internazionale, che da oltre 20 anni dedica la sua attività professionale interamente alla pratica della rinoplastica e settorinoplastica. Nella convinzione che per dominare una specialità chirurgica complessa e fondamentale come la rinoplastica occorra una dedizione assoluta, Pietro Palma considera la rinoplastica come la sua missione professionale esclusiva.

Leggi tutto

Rinoplastica aperta o rinoplastica chiusa? Vantaggi e svantaggi delle due tecniche

L’intervento al naso esterno o rinoplastica può essere effettuato con differenti modalità operative, convenzionalmente distinte in rinoplastica esterna o “aperta” e rinoplastica endonasale o “chiusa”. La rinoplastica aperta viene effettuata a partire da un’incisione d’ingresso sulla columella, ovvero il pilastro che si trova le due narici, per poi sollevare un lembo di cute e tessuti molli: in questo modo il chirurgo può operare avendo una visione a cielo aperto delle cartilagini e ossa che costituiscono lo scheletro nasale.
Il primo vantaggio apportato da questa metodica rispetto alla rinoplastica chiusa è evidente: questa modalità chirurgica di accesso consente al chirurgo una visione piena e diretta delle strutture interne del naso che si vogliono modificare a scopo estetico e/o funzionale. Per questo motivo, la rinoplastica open ha conosciuto grande popolarità anche tra gli operatori meno esperti, facilitati dalla possibilità di lavorare visualizzando le strutture anatomiche – a differenza di quanto avviene con la rinoplastica chiusa, dove la visualizzazione dello scheletro del naso risulta più difficoltosa.
Si comprende come, a seguito dell’aumento delle richieste per questo tipo di intervento, gli operatori meno esperti tendenzialmente preferiscano operare il naso a cielo aperto. Tuttavia questa tecnica non è priva di inconvenienti, come tempi operatori e di guarigione generalmente più lunghi, prolungata permanenza del gonfiore dei tessuti molli e maggior rigidità del naso esterno. La rinoplastica aperta presenta inoltre la possibilità – seppur remota quando ci si affida a operatori esperti – di lasciare una cicatrice visibile sulla columella, che rischia di rendere visibile per sempre l’intervento.
Al contrario, nella rinoplastica eseguita con tecnica endonasale o “chiusa”, le incisioni di ingresso sono effettuate tutte all’interno del naso, in totale assenza di cicatrici esterne. Tra gli altri vantaggi della rinoplastica chiusa i tempi di guarigione più rapidi e il minor gonfiore, a fronte però di manovre chirurgiche più complesse e potenziale minor precisione per gli operatori meno esperti. Inoltre la rinoplastica chiusa, preferita soprattutto quando l’obiettivo è la riduzione dell’osso e delle cartilagini, può risultare inadeguata nelle operazioni più critiche e negli interventi di rinoplastica secondaria: nelle revisioni complesse si rendono infatti necessarie procedure ricostruttive dello scheletro del dorso e della punta del naso che rendono preferibile operare a cielo aperto.

La tecnica “ibrida” di Pietro Palma: i vantaggi di rinoplastica aperta e rinoplastica chiusa

Da ormai oltre una decina d’anni Pietro Palma ha elaborato una tecnica di rinoplastica ibrida capace di combinare i vantaggi delle due vie finora sempre considerate alternative senza richiedere incisioni esterne. La procedura, descritta nel 2010 sulla prestigiosa rivista Archives of Facial Plastic Surgery (“Hybrid rhinoplasty: The 21th century approach to remodeling the nose”), può essere definita come una rinoplastica endonasale più versatile e personalizzabile, a partire dalla sede delle incisioni.
Mentre nella classica rinoplastica chiusa le incisioni sono tipicamente posizionate all’interno delle narici in posizioni standard, nella tecnica ibrida messa a punto da Pietro Palma sono previste diverse possibilità di accesso, da individuare in base all’obiettivo chirurgico. La rinoplastica ibrida combina il vantaggio della precisione operatoria offerta dalla tecnica a cielo aperto con i tempi di guarigione più rapidi in assenza di cicatrici esterne e la minore invasività offerti dalla tecnica endonasale.
Oltre ai vantaggi di cui sopra, la chirurgia endonasale ibrida consente di ridurre i rischi di doversi sottoporre a un rimodellamento in tempi successivi di circa il 30%. La “terza via” della rinoplastica è un’opzione che può essere presa in considerazione dal chirurgo esperto ANCHE per le ricostruzioni importanti di dorso e punta, e per le rinoplastiche secondarie o di revisione.

Rinoplastica aperta con Pietro Palma nella clinica di Milano

Con alle spalle oltre 25 anni di pratica chirurgica dedicata ESCLUSIVAMENTE a un organo centrale per impatto estetico e importanza funzionale qual è a tutti gli effetti il naso, Pietro Palma è tra i massimi esperti in rinoplastica in Italia e in ambito internazionale. Nella convinzione che gli interventi di rinoplastica e settoplastica siano tra i più complessi e importanti per impatto estetico, funzionale, psicologico sul paziente, e che per padroneggiare la tecnica in tutte le sue sfumature e complessità il chirurgo facciale debba affrontare con umiltà, impegno e passione un percorso professionale fatto di ricerca, di messa a punto e applicazione di tecniche sicure e sperimentate, Pietro Palma si è specializzato nella complessa arte della rinoplastica, che ad oggi pratica in modo esclusivo.
Tra gli interventi di chirurgia plastica più richiesti – e in assoluto il più richiesto in chirurgia facciale -, la rinoplastica non può essere una delle tante voci che costituiscono il repertorio di un chirurgo: per questo Pietro Palma ha deciso di consacrare la sua intensa attività didattica, accademica e professionale unicamente alla chirurgia nasale intesa come correttiva, funzionale e plastica-estetica. Nell’approccio di Pietro Palma, che negli anni ha trattato pazienti provenienti da tutta Italia e dall’estero con problemi nasali di vario genere (semplici, complessi ed estremi), talora anche sconsigliando l’intervento, la fase preparatoria non ha minor rilevanza dell’operazione vera e propria.
Solo una diagnosi preoperatoria accurata e completa permette di disegnare ed eseguire un intervento al naso su misura, definito YOUnique Rhinoplasty™ con marchio registrato. Per maggiori informazioni, i pazienti che abbiano il desiderio o la necessità di sottoporsi al rimodellamento chirurgico del naso sono invitati a fissare un colloquio conoscitivo con Pietro Palma presso la Clinica del Viso (Piazza Repubblica, 21 – Milano – Tel 0263611932) o presso la Casa di Cura “LA MADONNINA” (Via Quadronno, 29/31 – Milano – Tel 0258395555).


CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'Art. 13 del Regolamento UE 679/2016 (*)

  "La Madonnina"
Clinica del viso