Rinoplastica Maschile

Rinoplastica maschile: specificità e differenze dei pazienti uomini

Ci sono differenze tra la rinoplastica maschile e femminile? Sebbene in entrambi i casi si tratti di operazioni di chirurgia facciale eseguite a scopo estetico-funzionale, la rinoplastica maschile presenta peculiarità specifiche che la distinguono dalla stessa operazione eseguita su pazienti di sesso femminile. Oltre alle evidenti differenze anatomiche dell’uomo, individuate in lineamenti più marcati e in tessuti più densi, spessi e ricchi di sottocute e ghiandole, l’approccio chirurgico deve tener conto anche della diversità di tratti psicologici easpettative dei pazienti uomini.

Il concetto di rinoplastica “su misura”, che il Dr. Palma ha codificato nel marchio registrato YOUnique Rhinoplasty™, è particolarmente pregnante nella rinoplastica maschile.

Leggi tutto

Rinoplastica maschile: correzione chirurgia della funzione e della forma

La rinoplastica maschile con le sue peculiarità rappresenta un capitolo a parte nel pianeta rinoplastica/settoplastica. I pazienti uomini non si rivolgono al chirurgo specializzato in rinoplastica solo per la correzione di problematiche respiratorie legate a un setto nasale deviato, ipertrofia dei turbinati o deficit delle valvole nasali, o per cercare di risolvere il russamento notturno. La rinoplastica maschile viene richiesta anche per correggere specifici difetti di forma, dimensioni e simmetria del naso esterno, per esempio una gobba o convessità troppo pronunciata del dorso nasale, una severa deviazione del naso esterno, una punta cadente, schiacciata, globosa o asimmetrica, o ali troppo slargate.

Se fino a 10-15 anni fa gli interventi di rinoplastica erano appannaggio quasi esclusivo della popolazione femminile, oggi i numeri dei pazienti uomini che consultano il chirurgo per migliorare il naso esterno sono in forte crescita. Parlare di rinoplastica maschile non è più un tabù.

Obiettivi e peculiarità della rinoplastica maschile

Come nel caso della rinoplastica femminile, anche nella rinoplastica maschile l’obiettivo sarà l’armonizzazione del naso in relazione alla unicità di ogni singolo viso. Ma quali sono le specificità della rinoplastica maschile? Il chirurgo che opera il naso di un paziente uomo dovrà innanzitutto definire:

  • gli elementi nasali che conferiscono “forza” e individualità a quello specifico naso, e che dunque dovranno essere preservati;
  • gli elementi anatomici nasali che specificamente disturbano il paziente;
  • i parametri morfologici del naso che risultano “fuori norma” dal punto di vista dell’analisi obiettiva morfometrica del viso che il Dr. Palma esegue sistematicamente in tutti i pazienti prima dell’intervento;
  • la concordanza tra difetti lamentati dal paziente e il riscontro obiettivo dei medesimi all’analisi morfometrica.

La correzione chirurgica del naso maschile non è mai un’operazione di “femminizzazione” del naso, a meno di richieste specifiche. Totalmente diverso è il discorso nei casi di problematiche transgender, che necessitano di un approccio molto più complesso.

Generalmente il paziente maschile richiede di conservare lineamenti virili e definiti, come una punta non troppo fine né appuntita, e un dorso rettilineo, non concavo (“scavato”) o troppo stretto.

Ma quali sono gli elementi che definiscono la tipicità dell’estetica nasale maschile? Tra i più importanti ricordiamo la posizione della radice del naso, il rapporto tra larghezza del dorso e larghezza della punta, il rapporto tra larghezza della base ossea e larghezza delle ali, e gli angoli tra punta del naso e labbro superiore.

Elementi e tratti caratterizzanti da considerare nella rinoplastica maschile

Nell’operare sul naso maschile il chirurgo dovrà tener conto di diversi elementi anatomici, tra cui:

  • la lunghezza complessiva del naso (che idealmente dovrebbe occupare 1/3 del viso);
  • la larghezza della base alare (la cui larghezza dovrebbe essere pari o appena superiore alla distanza tra i due occhi);
  • volume, definizione e posizione della punta;
  • la relazione tra lunghezza del naso e proiezione della punta;
  • l’angolo naso-labiale (che non dovrà risultare troppo aperto).

La correzione può essere parziale (come quando riguarda, per esempio, la sola punta del naso, ma quasi sempre interessa tutte le componenti anatomiche del naso esterno, a seconda delle necessità individuate in sede di consultazione preoperatoria.

Il risultato della rinoplastica maschile dovrà essere un naso bilanciato con il resto del viso, con un grado accettabile di asimmetria (la perfetta simmetria non esiste!), e una linea di profilo che risulti il più possibile armonica conmento, mascella e fronte.

Rinoplastica maschile a Milano con il Dr. Palma, tra i massimi esperti in Europa e nel mondo

La chirurga rinoplastica assume caratteristiche ancor più specifiche quando si attuano modifiche sul naso dell’uomo. Non è infrequente che la rinoplastica maschile venga richiesta per apportare modifiche molto specifiche ma obiettivamente non eclatanti e poco appariscenti, sebbene nella maggioranza dei casi si rendano necessarie modifiche sostanziali della struttura osteocartilaginea del setto, del dorso e della punta, soprattutto nei casi post-traumatici. Oltre alle differenze fisico-morfologiche evidenziate in precedenza, il paziente uomo presenta peculiarità psicologiche con cui il chirurgo deve essere in grado di sintonizzarsi per comprendere in profondità non solo motivazioni e aspettative, ma anche per gestire – in modalità positive per il paziente – reazioni psicologiche negative nel caso il risultato sia significativamente al di sotto delle aspettative. Si tratta naturalmente di elementi che devono essere sempre considerati anche nelle pazienti donne, ma certamente la letteratura specialista induce a una maggiore cautela nei soggetti di sesso maschile che – di norma – tendono ad essere più vaghi sia nell’illustrare i difetti che a definire con precisione gli obiettivi.

Un chirurgo con competenza specifica ed esperienza di lungo corso per nasi maschili è indubbiamente in grado di individuare con maggiore efficacia il percorso corretto per raggiungere il massimo successo possibile in ogni specifico paziente. In sintesi, anche e soprattutto nella rinoplastica maschile, il chirurgo rinoplastico si deve attenere alla regola imprenscindibile di un approccio personalizzato a 360 gradi, sia in fase chirurgica che in fase pre-operatoria. Pertanto, solo una meticolosa diagnosi anatomo-funzionale, una sofisticata fotoanalisi morfo-estetica e specifiche abilità psicologiche maturate nel corso di decenni di pratica chirurgica dedicata esclusivamente alla rinoplastica mettono le basi per un percorso chirurgico sicuro, con un elevato grado di attendibilità del risultato e una drastica riduzione del tasso di complicazioni post-chirurgiche.

Pietro Palma, tra i massimi esperti in rinoplastica in Europa e a livello internazionale, vanta una estesa e riconosciuta esperienza in rinoplastiche maschili e revisioni chirurgiche. Ideatore del metodo Hybrid Rhinoplasty™ che coniuga i vantaggi della rinoplastica aperta e della rinoplastica chiusa, il Dr. Palma è a disposizione per colloqui conoscitivi presso Clinica del Viso (tel 02 63611932) oppure presso Casa di Cura “LA MADONNINA” (tel 02 58395555), entrambe a Milano e comodamente raggiungibili da tutta Italia con mezzi pubblici o privati.


CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'Art. 13 del Regolamento UE 679/2016 (*)

  "La Madonnina"
Clinica del viso