Setto-Rinoplastica

Rinoplastica o setto-rinoplastica: correzione chirurgica del naso esterno e interno

Tecnicamente l’intervento di setto-rinoplastica si differenzia dalla rinoplastica in quanto il primo ha come obiettivo la correzione combinata del naso esterno e del naso interno, mentre la seconda riguarda esclusivamente la correzione del naso esterno. Ma non ci stancheremo mai di sottolineare che non esistono interventi di rinoplastica che possano modificare esclusivamente la forma a prescindere dalla funzione: l’aspetto funzionale del naso interno e l’aspetto estetico del naso esterno sono strettamente correlati e non è pensabile trattarli separatamente.

Le notevoli evoluzioni nel campo della chirurgia endonasale oggi mettono a disposizione del chirurgo specializzato in rinoplastica tecniche sempre meno invasive, sempre più mirate su bersagli precisi e con effetti collaterali sempre più contenuti. Tuttavia, le numerose variabili anatomiche e la delicatezza dell’organo non consentono approssimazioni e la rino-settoplastica resta un intervento tra i più complessi in chirurgia plastica facciale. 

Massima attenzione deve essere prestata sin dalla fase del primo incontro conoscitivo: un’accurata diagnosi anatomo-funzionale, una sofisticata analisi estetica del naso esterno e una comprensione profonda dello stato psico-emotivo del/della paziente sono prerequisiti essenziali a ogni correzione chirurgica con finalità estetica e/o funzionale. Sistematicità, precisione, empatia e versatilità sono gli ingredienti chiave della chirurgia “su misura” che Pietro Palma sintetizza nella formula esclusiva YOUnique Rhinoplasty™.

Leggi tutto

Rinoplastica, rino-settoplastica o setto-rinoplastica, settoplastica: differenze, obiettivi e risultati

Rinoplastica, settoplastica, rino-settoplastica o setto-rinoplastica e rino-setto-turbinoplastica sono termini che vengono usati – non di rado anche in modo improprio – per indicare gli interventi di chirurgia facciale finalizzati a correggere alterazioni nasali strutturali che causano difetti nella forma e/o nella funzione. 

Mentre l’espressione setto-rinoplastica (o rinosettoplastica) si riferisce alla correzione combinata del naso esterno e del naso interno, la parola composta rino-setto-turbinoplastica aggiunge ai bersagli su cui il chirurgo dovrà lavorare anche i turbinati (ovvero formazioni valvolari del naso interno preposte a funzioni di riscaldamento, depurazione, umidificazione e regolazione dell’aria). Quando i turbinati inferiori aumentano di volume danno origine alla cosiddetta ‘ipertrofia dei turbinati’, la causa più frequente di ostruzione delle vie respiratorie. 

La voce rinoplastica sembrerebbe voler indicare la sola correzione del naso esterno. Ci preme tuttavia sottolineare che la correzione chirurgica a scopo estetico di aree fondamentali del naso esterno come il dorso, la punta e le ali nasali non può essere progettata ed eseguita ignorando l’impatto funzionale delle manovre chirurgiche sul naso esterno. Un approccio esclusivamente “cosmetico” alla rinoplastica non solo è inadeguato, ma presenta un elevato rischio di essere controproducente su entrambi i versanti, funzionale ed estetico. 

La setto-rinoplastica e le aspettative del/della paziente

Il/la paziente che richiede una “rinoplastica” tendenzialmente si aspetta un intervento di chirurgia estetica, ovvero una correzione limitata alla sola forma del naso esterno. Il/la paziente con problemi respiratori di varia entità e origine (deviazione del setto e/o della piramide nasale, ipertrofia dei turbinati…) si rivolgerà invece al chirurgo per una settoplastica, setto-rinoplastica (o rino-settoplastica) o per una turbinoplastica (rino-setto-turbinoplastica). 

Tuttavia la correzione estetica e la correzione funzionale del naso esterno e del naso interno non sono scindibili a priori: il chirurgo nasale ha imparato che la modifica di aree chiave del naso esterno (soprattutto altezza del dorso, dimensioni della punta e conformazione delle ali) comporta un rilevantissimo impatto funzionale, così come l’allineamento del naso esterno (piramide nasale) è praticamente impossibile senza il contemporaneo riallineamento del setto nasale osteocartilagineo, che è una delle principali strutture del naso interno. 

Rinoplastica, settoplastica e turbinoplastica devono essere eseguite contestualmente non solo perché comportano tempi chirurgici comuni e riguardano la stessa area anatomica, ma anche perché le porzioni di materiale cartilagineo prelevate dal setto possono essere utilmente impiegate per migliorare il supporto e l’aspetto estetico della punta e/o del dorso nel corso del medesimo intervento.

Setto-rinoplastica con Pietro Palma a Milano

Tra gli interventi di chirurgia plastica facciale più richiesti e al tempo stesso più delicati e complessi, la setto-rinoplastica richiede allo specialista un ampio ventaglio di competenze, un’abilità manuale non comune e una spiccata sensibilità di analisi. Doti da affinare in anni di ricerca, di messa a punto e applicazione di tecniche affidabili, sperimentate e sicure per il paziente. Con alle spalle oltre 25 anni di pratica chirurgica dedicata ESCLUSIVAMENTE a un organo chiave per impatto estetico e importanza funzionale come il naso, oggi Pietro Palma è riconosciuto tra i massimi esperti in rinoplastica in Italia e in ambito internazionale.

L’intervento di chirurgia nasale estetico-funzionale può essere effettuato con differenti modalità operative, convenzionalmente distinte in rinoplastica esterna o “aperta” e rinoplastica endonasale o “chiusa”. Accanto alle modalità classiche, Pietro Palma ha sviluppato e messo a punto una tecnica di rinoplastica ibrida (“Hybrid Rhinoplasty™”). La “terza via” chirurgica combina i vantaggi dei due metodi finora considerati alternativi senza bisogno di incisioni esterne: così viene minimizzato il rischio di sgradevoli esiti cicatriziali sulla columella (invero poco frequenti in mani esperte); al tempo stesso la precisione dell’intervento, mirato su precise aree anatomiche accessibili con incisioni “su misura”, protegge da complicazioni dovute a difetti o eccessi di chirurgia che talvolta rendono necessario rivolgersi a un chirurgo specializzato in rinoplastica secondaria per una revisione.

In ogni caso solo lo specialista, dopo una diagnosi preoperatoria accurata e completa e in base agli obiettivi chirurgici, potrà disegnare ed eseguire un intervento al naso su misura, ovvero YOUnique Rhinoplasty™. L’etica professionale impone al chirurgo di non accettare pazienti esclusivamente sulla base di foto o superficiali contatti via Internet. Almeno una consultazione personale con esecuzione di indagine del naso interno ed esterno, e realizzazione di uno studio fotografico è condizione indispensabile in questo tipo di chirurgia. Per maggiori informazioni sulla setto-rinoplastica, è possibile fissare un colloquio conoscitivo con Pietro Palma presso la Clinica del Viso (Piazza Repubblica, 21 – Milano – Tel 0263611932) oppure presso la Casa di Cura “LA MADONNINA” (Via Quadronno, 29/31 – Milano – Tel 0258395555).


CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'Art. 13 del Regolamento UE 679/2016 (*)

  "La Madonnina"
Clinica del viso